Caregiver

vnnnee
credits: see image

Chi è il Caregiver? E chi è il Caregiver Familiare?

Caregiver è un termine anglosassone composto dalla parola CARE = CURA + GIVER = CHE DA’.

Quindi, il Caregiver, per definizione, è la persona che presta le cure.

Oggi sentiamo parlare di Caregiver Familiare, ossia un individuo responsabile che, in un ambito domestico, si prende cura a titolo gratuito, nella vita quotidiana, di un soggetto familiare dipendente e/o disabile, al di fuori di un contesto professionale e retribuito, assicurandole assistenza, supporto e sostegno necessari a causa dell’età, di una menomazione, di una o più patologie, in un quadro di assenza o carenza di servizi pubblici adeguati e sufficienti alla situazione.

In linea di massima, il ruolo di Caregiver Familiare viene generalmente ricoperto dal coniuge, il figlio/a, un genitore e più raramente un altro familiare.

Bene, il termine Caregiver è stato importato per entrare a far parte stabilmente nel nostro linguaggio comune, per individuare il ruolo di tutti i familiari che assistono un loro congiunto ammalato e/o disabile.

Il profilo dei Caregivers è generalmente femminile, difatti la maggior parte in genere sono donne (74%), di cui il 31% di età inferiore a 45 anni, il 38% di età compresa tra 46 e 60, il 18% tra 61 e 70 e ben il 13% oltre i 70.

=> La sottoscritta fa parte di quel 38%.

Se anche tu, come me, ti trovi nella condizione di assistere un tuo caro, ricorda che i momenti di difficoltà sono sempre in agguato, il tuo impegno è spesso difficile e gravoso e non mancheranno certo momenti di affaticamento e stanchezza che, senza che tu te ne accorga, modificheranno il tuo equilibrio psicofisico, conducendoti verso la  soglia dello STRESS. Sono certa che  sei completamente d’accordo con me, anzi, vorresti aggiungere sicuramente anche altri “disturbi“!

Vogliamo parlare dei sintomi più frequenti, come i disturbi del sonno o la debolezza/stanchezza che ti attanagliano?

In questo sito ho intenzione di sviluppare un progetto dedicato al sostegno dei Caregivers di Trieste, ma anche se non sei di queste parti puoi sempre contattarmi per fare due chiacchiere assieme.

Come risorsa utile, ecco un elenco di validi consigli proposti dalla associazione americana National Family Caregivers Association:

  1. Non permettere che la malattia del tuo caro sia costantemente al centro della tua attenzione.
  2. Rispettati ed apprezzati. Stai svolgendo un compito molto impegnativo e hai diritto a trovare spazi e momenti di svago.
  3. Vigila sulla comparsa di sintomi di depressione.
  4. Accetta l’aiuto di altre persone, che possono svolgere specifici compiti in tua vece.
  5. Impara il più possibile sulla patologia del tuo caro: conoscere aiuta.
  6. Difendi i tuoi diritti come persona e come cittadino.


 

Annunci