Residenze Sanitarie Assistenziali: RSA nella vicina Grado

Cercando una Residenza Sanitaria Assistenziale per mia mamma, in seguito alla sua caduta di alcuni giorni fa e vista la sua condizione di salute che non le permette di deambulare bene, ho fatto una ricerca in merito e portandomi un po’ più in là, mi sono chiesta perché non provare a cercare nella vicina Grado (GO), auspicando di poter beneficiare anche della bontà risanatrice dell’acqua di mare.

Purtroppo a Trieste di RSA in riva al mare non ce ne sono, pur essendo una città affacciata sull’Adriatico nessuno ci ha pensato.

Ma nella vicina Grado, famosa anche per i suoi centri di cura termali, ho trovato una RSA, dal nome forse poco accattivante, ma comunque con delle proposte avvincenti: l’Ospizio Marino di Grado.

Dal loro sito si legge:

La nuova Eccellenza a portata di Mare.

Centro all’avanguardia per la riabilitazione specialistica e l’assistenza in residenza sanitaria a Grado.

Erede di una tradizione ed esperienza pluricentenaria, l’Ospizio Marino di Grado si propone oggi, al termine di una totale opera di recupero e rinnovamento, come Centro di eccellenza all’avanguardia per la riabilitazione specialistica, l’assistenza in residenza sanitaria e le prestazioni ambulatoriali, fornendo i propri servizi in convenzione con il SSN e in assistenza privata.

L’Ospizio Marino venne aperto nel 1873 grazie al pediatra fiorentino Giuseppe Barellai che vide nel territorio gradese le condizioni climatiche ideali per curare i bambini affetti da tubercolosi. Nel corso de suoi 140 anni di storia dall’Ospizio Marino sono passati migliaia di bambini che arrivavano qui da ogni luogo per affrontare i periodi di convalescenza a seguito di varie patologie fra le quali appunto la tubercolosi, la poliomielite ecc.

Successivamente la struttura è stata trasformata in un centro per la riabilitazione integrata di molte malattie che causano disabilità, attraverso un metodo di cura che prende in considerazione il trattamento sia dal punto di vista fisico sia psichico della persona.

Attualmente la struttura dell’Ospizio Marino è costituita da due piani. Al piano terra trovano spazio le aree amministrative di accettazione, gli ambulatori per le visite specialistiche, i box per la fisioterapia, le palestre per la riabilitazione di gruppo, la RSA con 20 posti letto e le aree per l’idroterapia con la piscina.

Al piano superiore sono invece presenti le stanze della RSA riabilitativa che possono ospitare fino a 59 utenti con esigenze di riabilitazione specialistica, nonché tutti i servizi annessi, come l’infermeria e le sale comuni.

I plus offerti dall’Ospizio Marino sono:

1. possibilità di conciliare il percorso terapeutico ad una vacanza in una località balneare le cui acque offrono molteplici benefici

2. ampia piscina per trattamenti riabilitativi

3. convenzione con terme GIT

4. expertise di lunga data. L’Ospizio Marino infatti vanta una lunga tradizione che risale al 1873.

* * *

Vediamo assieme come accedere alla struttura:

Per l’ammissione in RSA è necessario che l’ospite abbia compiuto i 65 anni e sia residente nella Regione Friuli Venezia Giulia.

I ricoveri sono sempre di carattere temporaneo.

Per l’ammissione in riabilitazione estensiva è necessario essere in possesso di prescrizione rilasciata dal soggetto sanitario competente.

In entrambi i casi (RSA e riabilitazione estensiva), l’idoneità all’ingresso è stabilita da organi esterni e segnatamente:

a) dal distretto sanitario, presso il quale l’utente deve rivolgere istanza, per la RSA;

b) dal medico curante, che ne fa richiesta, per la riabilitazione estensiva.

Al fine di istruire la domanda di inserimento, l’operatore URP e il Direttore forniscono tutte le informazioni utili per una scelta consapevole e dotata di una conoscenza completa dei servizi interni alla Struttura e delle condizioni che regolano il rapporto tra l’ospite, i suoi familiari e la Struttura stessa con i suoi uffici, il suo personale, i suoi servizi, la sua organizzazione e le sue regole.

Le fasi in cui si articola questo processo sono le seguenti (successivamente all’istanza già formulata presso i competenti uffici del Distretto di pertinenza):

• visita della Struttura;

• compilazione della modulistica fornita (da parte del familiare);

Coloro che richiedono il ricovero in privato devono presentare la richiesta del medico o la valutazione del medico interno all’Ospizio Marino.

Il giorno della dimissione viene consegnata una lettera indirizzata al medico di base o al curante di fiducia che riporta la diagnosi di dimissione, gli accertamenti, i trattamenti chirurgici e terapeutici praticati nonché le linee terapeutiche da seguire a domicilio. Per le persone assistite autosufficienti le dimissioni avvengono entro le ore 12.00, negli altri casi sarà cura del caposala contattare gli appositi servizi di ambulanza.

La richiesta di dimissione da parte della persona assistita, cioè con parere contrario del medico curante, avviene apponendo la firma su una dichiarazione liberatoria di responsabilità per i sanitari dell’Ospizio Marino.

I certificati di degenza (per datore di lavoro o altri scopi) si richiedono all’ufficio accettazione o al centralino.

La fotocopia della cartella clinica viene effettuata su richiesta scritta dell’interessato o da persona delegata, da presentare all’Ufficio accettazione. I tempi di attesa variano dagli 8 ai 20 giorni, necessari per integrare l’incartamento con tutti i referti e gli esami eseguiti; non appena tutto è completo la persona assistita viene avvisato telefonicamente. Per chi lo desiderasse è possibile effettuare l’invio a mezzo servizio postale con spese a carico del destinatario.

La Residenza Sanitaria Assistenziale RSA:

Offre 20 posti letto come Residenza Sanitaria Assistenziale, accessibili a diversi profili di pazienti attraverso la valutazione del Distretto Sanitario.

Accedono al servizio di RSA attraverso la valutazione del distretto le persone con i seguenti requisiti:

• Non autosufficienti con età superiore a 65 anni

• Deficit più o meno gravi nell’autonomia personale

• Presenza concomitante di due o più malattie (“elevata comorbilità”)

• Patologie degenerative cerebrali (demenze senili, Alzheimer…)

• Ricovero per percorso riabilitativo o di recupero

• Convalescenza successiva a interventi chirurgici o acuzie

Presenza di un familiare o di un assistente

Al fine di migliorare la qualità di vita della persona ricoverata viene garantita ai famigliari l’accesso alla struttura durante l’orario di visita e la possibilità di ottenere informazioni adeguate, sempre nel rispetto della privacy e della volontà dell’utente.

In determinati i casi i medici possono segnalare la necessità che un familiare del malato si soffermi anche al di fuori dell’orario di visita; in questo caso viene rilasciato un permesso scritto. Lo stesso si verifica qualora siano i familiari medesimi a chiedere di poter prolungare la permanenza vicino al degente. I familiari possono anche richiedere la presenza costante di una persona di assistenza privata. Ciò è possibile dopo averne fatta richiesta alla Direzione Sanitaria o al Responsabile del reparto stesso. Per tale scelta la spesa rimane a carico della persona assistita e si regola all’assistente.

Assistenza religiosa

All’interno della casa di cura trova spazio una cappella che si trova al piano terra ed è raggiungibile dai reparti di degenza con l’ascensore; viene comunque garantito il supporto di un ministro di culto a tutte le persone di altre confessioni, per richiedere la presenza di un religioso è sufficiente accordarsi con il caposala o l’infermiere di turno.

Servizi accessori

TELEFONO: La maggior parte delle stanze è dotata di telefono, è consentito l’uso del cellulare pur con un utilizzo limitato per tutelare la tranquillità delle altre persone assistite e rispettare il lavoro degli operatori.

GIORNALI: All’atto dell’accoglimento è sufficiente farne richiesta all’ufficio o al centralino; i giornali saranno recapitati direttamente in stanza e pagati a fine degenza.

BAR: Sono disponibili all’interno della casa di cura dei distributori automatici di bevande e snack.

PARRUCCHIERA E BARBIERE: Si tratta di un servizio a pagamento che viene fornito su richiesta della persona assistita. È sufficiente contattare il caposala che provvederà alla chiamata.

* * *

Propongono anche programmi di riabilitazione focalizzati sulla riabilitazione integrata di molte malattie che causano disabilità:

• 59 posti letto per ricoveri di riabilitazione estensiva

• Riabilitazione Ortopedica

• Riabilitazione Neurologica

• Riabilitazione Motoria

• Riabilitazione Cardiologica

• Riabilitazione Respiratoria

Per informazioni e per prenotare un appuntamento, è necessario rivolgersi ai seguenti recapiti:

Dove: Via Amalfi, 1 – 34073 Grado (GO) – Italia

Tel: 043180714

Orario: da lunedì a venerdì dalle 9.00 alle 16.00

sabato dalle 9.00 alle 12.00

Email:

INFORMAZIONI

info@ospiziomarino.com

PRENOTAZIONE

accettazione@gradoriabilita.coop

Sito web: http://www.ospiziomarino.com/

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...