La dieta del buonumore

L’importanza di una sana alimentazione è fondamentale per mantenersi in buona salute. Sia per il caregiver che per i propri cari.

Come ho già detto, personalmente seguo una dieta vegana/crudista da moltissimi anni e i benefici sono molti: un diverso tipo di energia, uno stato di maggiore contentezza e felicità, uno stato di benessere generale, niente tossine, la facilità di creare piatti gustosi e sani con ingredienti genuini anche velocemente (il tempo non basta mai quando segui il tuo caro).

Ho imparato tante cose lungo questo cammino e mi sento di poter consigliare questo tipo di alimentazione perché l’ho testato in primis sulla mia pelle.

Questo tipo di alimentazione è comunque alcalinizzante e della Dieta alcalina c’è già un articolo qui: https://caregiverts.wordpress.com/2018/02/15/benessere-alimentare-la-dieta-alcalina/ ma oggi approfondiremo l’argomento.

La maggior parte di noi mangia quotidianamente cibi ad alta acidità come carne, pasta, riso, che alterano inevitabilmente l’equilibrio alcalino naturale del corpo. Questa modificazione è la principale causa di obesità e della perdita di minerali essenziali, come il calcio ed il magnesio contenuti nelle ossa.

Per questo motivo risulta fondamentale un’alimentazione ricca di cibi alcalini che hanno una funzione protettiva.

Il nostro corpo possiede un  equilibrio naturale tra sostanze alcaline e acide, sia a livello ematico, cioè nei tessuti , che nel sangue circolante.

Il pH del sangue è relativamente stabile e, anche in condizioni cliniche estreme subisce variazioni minime rispetto al suo valore di base mentre il pH tissutale può subire invece variazioni influenzando il nostro benessere fisico.

Il mantenimento di questi valori viene dall’equilibrio tra escrezione a produzione di sostanze acide e alcalinee, a cui partecipano soprattutto i polmoni ed i reni.

Come precedentemente accennato un’alimentazione prevalentemente acida porta a un conseguente aumento dell’acidità tissutale (acidosi cronica di grado lieve), che a sua volta è un fattore predisponente per diverse malattie e per un senso di malessere generale.

Inoltre recenti scoperte scientifiche hanno dimostrato come un pH tissutale acido possa favorire la crescita incontrollata delle cellule tumorali.

La dieta alcalina è conosciuta anche per la riduzione dei dolori articolari, della stanchezza e della stitichezza.

Ti interesserà infine sapere che vari studi scientifici evidenziano come il consumo giornaliero di alimenti alcalini aiuti a prevenire l’osteoporosi e la formazione di alcuni tipi di calcoli urinari.

Devi sapere che la Dieta Alcalina non è concepita soltanto come un regime alimentare ma come un vero e proprio stile di vita.

Se seguito con equilibrio e moderazione ti permetterà di ottenere 3 benefici essenziali per il tuo benessere:

• Ti fornisce un alto apporto di fibre derivato dall’ampio consumo di frutta e verdura;

• Ti induce a bere molta acqua, fondamentale per una corretta idratazione;

• Ti porta a seguire uno stile di vita più sano grazie all’attività fisica e alle regolari ore di sonno.

Quali sono quindi gli alimenti concessi dalla Dieta Alcalina e quali invece sono da limitare? Scopriamolo assieme!

Innanzitutto devi sapere che si consiglia di consumare giornalmente il 70-80% di alimenti alcalini ed il 20-30% di alimenti acidi.

Ma come capiamo se un alimento presenta un valore acido superiore alla media?

L’acidità degli alimenti non si misura quando sono freschi, ma sui minerali che ci sono dopo la combustione.

Le sostanze inorganiche quindi possono essere basi o acidi e in tal modo influire sul naturale mantenimento del pH organico.

Il limone ha un pH bassissimo, per l’abbondante acido citrico. Tuttavia viene considerato un alimento alcalino perché la sua parte acida è organica e vengono facilmente metabolizzate dal corpo.

Tra gli elementi che danno luogo alla formazione di acidi, ricordiamo tra tutti lo zolfo, il fosforo ed il cloro. Invece i cibi considerati alcalini sono alimenti ricchi di sodio, potassio, magnesio e calcio.

Per scoprire se hai a che fare con un alimento acido o con uno alcalino puoi usare un indice molto diffuso: il cosiddetto PRAL (Potential Renal Acid Load).

In generale gli alimenti si suddividono in due specifiche categorie:

• Gli alimenti con PRAL+ hanno un effetto acidificante (es. i derivati del latte, la carne, il tuorlo d’uovo, il pesce).

• Gli alimenti con PRAL-  sono alcalinizzanti (es. frutti e verdure).

È importante che tu sappia che la Dieta Alcalina non ti chiede di evitare totalmente specifiche categorie di cibo ma soltanto di limitarle in modo da sfruttare l’effetto benefico di un organismo alcalinizzato.

Nessun estremismo dunque!

Solo un’alimentazione sana ed equilibrata che prevede una diminuzione di alcuni alimenti considerati acidificanti.

Tra questi:

Lieviti, alimenti raffinati, zucchero, frumento, trattati, alimenti cotti o fermentati,  pesce, carne e uova.

Via libera invece a tanti altri alimenti come la frutta, le verdure, il pesce, alcuni cereali e i legumi.

Tra i cibi maggiormente consigliati, suddivisi dalle categorie sopra elencate ci sono i seguenti:

• Verdure: spinaci, bieta, cavolfiori, broccoli, carote e zucca;

• Frutta: pera, fragole, arance, mele, melone, avocado e banane;

• Pesce: spigola, salmone, trota e tonno;

• Legumi: fagioli;

• Cereali: miglio.

Ti ricordo infine che per una corretta alimentazione è essenziale una buona idratazione!

Assicurati quindi di bere sempre almeno un litro e mezzo di acqua al giorno.

Ottimo anche il tè verde, bevanda dai molteplici effetti depurativi, approvata dalla Dieta Alcalina!

Questo stile alimentare ti aiuta a combattere l’insonnia, la ritenzione idrica, le emicranie e la pressione sanguigna anomala. Inoltre contribuisce a donare maggiore vitalità, buon umore, più energia ed ad alleviare dolori articolari.

È dimostrato poi che ha anche effetti positivi sui capelli e sulla pelle. In particolare alimenti altamente alcalini provvedono ad aumentare la luminosità dell’incarnato ed ad irrobustire il cuoio capelluto rendendolo meno fragile.

Tutti validi motivi per iniziare a volersi più bene e mangiare cibo sano con maggiore consapevolezza.

Prossimamente troverai anche facili e sfiziose ricette che ho testato personalmente!

Fonti: https://dietadimagrante.online/alcalina/

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...